Ristrutturazione e gestione della scuola di Al Hikma


atma9atma1

 

Soggetti beneficiari: 500 bambini tra i 6 e i 12 anni e 10 insegnanti del campo profughi di Atma e famiglie

Città / Regioni coinvolte: Governatorato di idlib, campo di Atma, Siria

Periodo di realizzazione: Febbraio 2015- in corso

Fonte di finanziamento: Fundraising

Costo complessivo: 54.900 euro

Stato progetto: In corso

 

Da oltre tre anni, la popolazione siriana è vittima di un conflitto civile armato. Da un’iniziale dimensione interna, le tensioni hanno assunto in poco tempo dimensioni nazionali, regionali e internazionali, ora alla base di una crisi caratterizzata da drammatiche conseguenze politiche, economiche e sociali.

A causa delle battaglie nel nord della Siria, migliaia di famiglie sono fuggite nella zona di Atma, area adiacente al valico di frontiera turco di Bab Al-Hawa. Il campo di Atma accoglie i profughi che provengono della regione di Idlib: è un campo spontaneo, nato sotto degli alberi di olivo durante l’estate del 2012, gestito da associazioni locali che cercano di provvedere alle prime necessità di chi vi vive; non esistono i servizi igienici, non c’è acqua corrente, né un ospedale. Atma oggi ospita 21.000 persone delle quali 4.000 sono bambini e il campo è in continua espansione.

La scuola in particolare ha risentito in maniera molto pesante del conflitto allontanando gli studenti dalle aule sia per paura dei combattimenti, che per l’inagibilità delle strutture. Il progetto mira alla formazione di un gruppo di insegnanti che riprenda le attività nella scuola del campo e le allarghi alla maggior parte dei bambini presenti.

Il progetto vuole recuperare socialmente e psicologicamente 400 bambini del campo di Atma e 10 insegnanti, inclusa la riabilitazione professionale di questi ultimi. Lo stato di salute psicologica e mentale dei bambini vittima del conflitto è particolarmente problematico: le peggiori violenze che subiscono quotidianamente, oltre alla morte, sono evacuazioni, abusi, malnutrizione, ma anche la mancata istruzione. Vogliamo dunque ristrutturare una struttura scolastica in grado di ampliarsi con l’aumentare della richiesta di bambini e famiglie di frequentare i corsi. Una volta potenziata l’offerta scolastica, aumenterà il tasso d’istruzione dei bambini di Atma, che saranno tolti dalla strada e indirizzati verso attività più consone alla loro età.

Le azioni previste sono:

1. Attività di ristrutturazione e ampliamento degli immobili, allestimento delle classi

2. Istituzione di un ufficio di gestione del censimento ad Atma e del flusso di dati durante la realizzazione di progetto attraverso l’aggiornamento delle schede personali di insegnanti e bambini del campo

3. Selezione di 10 insegnanti sulla base delle loro esperienze pregresse

4. Preparazione dei programmi di insegnamento

5. Formazione degli insegnanti e avvio delle attività didattiche

6. Individuazione di attività para-scolastiche

7. Attività di sensibilizzazione e divulgazione delle attività in Italia

Il progetto è realizzato in partnership con  Maram Foundation per il Soccorso e lo Sviluppo (MF) è un’organizzazione umanitaria no profit registrata negli Stati Uniti, con sedi operative in Siria (Idlib) e Turchia (Gaziantep e Reyhanli, dove risulta accreditata con il nome di HAYAT SURIYE DERNEGI). MF implementa svariate attività in ambito umanitario e di sviluppo sostenibile. L’organizzazione si fonda su principi di umanità, neutralità, indipendenza e solidarietà e nasce per portare assistenza ai civili in fuga dal conflitto, bloccati alle frontiere siriane con i paesi confinanti.

Aiutaci nella realizzazione di questo progetto. Fai una donazione qui:

https://www.gofundme.com/al-hikma-school-atma-refugee-camp

 

PHOTOGALLERY

{AG}sampledata/campo_olivi{/AG}

 

VIDEO

{youtube}ZmUZhGeitSk{/youtube}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *